Collegare una biblioteca al Polo

Per collegare una biblioteca al Polo SBN di Napoli è necessario inoltrare una richiesta , firmata dal Responsabile dell’Istituto richiedente, al Direttore della Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, Dott. Francesco Mercurio e, per conoscenza, al Gestore del polo Dott.ssa Piera Russo, in cui si manifesta l’intenzione di aderire al Servizio Bibliotecario Nazionale tramite il Polo SBN di Napoli.

La richiesta va inviata via fax al numero 081.403820 o, in mancanza del fax, via mail all’indirizzo bn-na@beniculturali.it .

Nella richiesta si dovranno fornire i seguenti dati informativi:

  1. Denominazione esatta ed ufficiale della Biblioteca

  2. Indirizzo completo di CAP

  3. Recapito telefonico , n. di fax , indirizzo di posta elettronica

  4. Indicazione del responsabile di biblioteca

  5. Nominativi degli operatori con l’indicazione del tipo di abilitazione richiesta per il lavoro in SBN (catalogatore, acquisitore, addetto al prestito)

  6. Tipologia amministrativa e funzionale della biblioteca richiedente l’adesione1

  7. Servizi offerti (orario di apertura e chiusura della biblioteca, consultazione in sede, prestito, collegamento Internet, ecc.)

Può risultare utile, già in questa fase, fornire alcune informazioni sull’entità e la natura del proprio patrimonio librario ed eventuale indirizzo culturale prevalente

Si ricorda che:

La partecipazione al Servizio bibliotecario nazionale impegna la biblioteca  a:

  • garantire la formazione e l'aggiornamento degli operatori addetti al lavoro SBN favorendone la partecipazione ai corsi di aggiornamento organizzati dal Polo NAP

  • garantire l'adozione di tutti gli standard descrittivi, biblioteconomici, bibliografici e tecnologici indicati dall'ICCU

  • contribuire all'incremento del catalogo collettivo con la catalogazione  dell'intero patrimonio librario e documentario posseduto

  • cooperare  alle attività e ai servizi SBN

  • rendere disponibili per il prestito interbibliotecario le opere per le quali, secondo il proprio regolamento interno, è consentito il prestito agli utenti



Categorie previste per la tipologia amministrativa :

  • Non specificata
  • Ministero per i beni e le attività culturali
  • Altri  ministeri
  • Aziende ed amministrazioni dello stato ad ordinamento autonomo
  • Camere di commercio, industria, artigianato
  • Enti territoriali
  • Università statali
  • Università non statali
  • Accademie, associazioni, fondazioni, istituti pubblici)
  • Accademie, associazioni, fondazioni, istituti, società  (privati)
  • Enti ecclesiastici
  • Istituzioni private
  • Aziende ed enti del servizio sanitario nazionale


Categorie previste per la tipologia funzionale:

  • Non specificata
  • Nazionale
  • Istituto di insegnamento superiore
  • Specializzata
  • Importante non specializzata
  • Pubblica